BIOS

Il BIOS (acronimo di Basic Input-Output System) è un insieme di istruzioni software custodite su una memoria non volatile che si trova all'interno del computer. Fornisce tutte le informazioni di base per far interagire correttamente hardware e software e far avviare il sistema operativo.

Alcune precisazioni:

1. Il menu di configurazione del BIOS varia da computer a computer,

2. Modificando in maniera non opportuna il BIOS, si rischia di compromettere seriamente il corretto funzionamento del computer.

BIOS vs UEFI

Nei computer più recenti (con Windows 8.x o successivi), non c'è più il classico BIOS, bensì l'UEFI (Unified Extensible Firmware Interface), ovvero, un'interfaccia firmware che sostituisce il BIOS che integra un piccolo sistema operativo mediante il quale è possibile agire sulla configurazione del proprio computer in maniera molto semplice. A differenza del BIOS, che ha un'interfaccia di tipo testuale, dispone infatti di un'interfaccia grafica modificabile tramite mouse, inoltre, offre una vasta gamma di funzioni aggiuntive rispetto al classico BIOS:

1. rende l'avvio del sistema più veloce;

2. supporta il boot da drive più capienti di 2.2 TB (limite non oltrepassabile, invece, dal classico BIOS);

3. supporta la connettività alla rete e utilizza dei sistemi di sicurezza molto avanzati, tra cui il Secure Boot, il quale impedisce l'esecuzione di sistemi che non dispongono di una firma digitale adeguata (quindi evita l'avvio di potenziale malware in fase di boot del computer).

Se abbiamo un computer dotato di UEFI con interfaccia testuale, in stile BIOS, scopriamo come accedervi per gestire alcuni dei suoi principali parametri!

Come accedere al BIOS

Per entrare nel BIOS, occorre accendere il computer (o riavviarlo, se era già in funzione) e premere velocemente un tasto della tastiera tra F10F2Canc Esc mentre viene mostrata la primissima schermata di accensione del PC (quella con il logo del costruttore, in genere). Solitamente si indica quale tasto premere nella schermata iniziale (es. Press F10 to enter setup). Sui computer portatili, potrebbe essere necessario tenere premuto il tasto Fn per accedere al BIOS tramite tasti funzione (es. F10 o F2).

Se nessun tasto consente di accedere al BIOS molto probabilmente il computer è equipaggiato con UEFI, quindi, per accedere al pannello di configurazione del "BIOS", bisogna agire tramite il pannello delle impostazioni di Windows.

Cliccando sul pulsante Start (in basso a sinistra) selezionare l'icona dell'ingranaggio presente nel menu a sinistra e, successivamente, cliccare sull'icona Aggiornamento e sicurezza.

Selezionando la voce Ripristino dalla barra laterale di sinistra, cliccare sul pulsante Riavvia ora relativo alla sezione Avvio avanzato e cliccare in sequenza sulle voci: Risoluzione dei problemi, Opzioni avanzate, Impostazioni firmware UEFI e Riavvia.

 ESCAPE='HTML'

Il computer si riavvierà entrando così nel pannello di configurazione del BIOS.

Configurazione del BIOS

Una volta entrati nel BIOS, troveremo la schermata di configurazione principale (Main) con le informazioni base del nostro PC e relativi componenti (processore, RAM, versione BIOS...) e le opzioni per modificare ora e data di sistema che saranno riportati anche in Windows. Per modificare questi valori basta usare i tasti indicati nella parte inferiore della schermata del BIOS (con frecce direzionali, tasto Invio per selezionare il valore da modificare e i tasti, + e – per regolare le varie cifre/opzioni).

 ESCAPE='HTML'

Nella schermata principale del BIOS, a volte presenti le impostazioni relative al boot, ovvero ai dispositivi supportati per l'avvio del computer e la priorità che devono avere in fase di boot. In altri casi, invece, tali impostazioni hanno una scheda a loro riservata.

Le voci Primary/Secondary - master/slave, sono relative ad hard disk e unità ottiche (come il masterizzatore DVD) collegate ai cavi interni del computer; che possono essere connesse a due periferiche diverse (una primaria detta “master” ed una secondaria detta “slave”), queste impostazioni permettono di configurarle/ordinarle in maniera dettagliata.

Altre opzioni disponibili nelle impostazioni di boot potrebbero essere:

Quiet Boot - possibilità di attivare o disattivare il boot "silenzioso"); mostrando uno splash screen (come il logo del produttore) nella schermata di accensione del computer al posto delle classiche scritte sullo stato di accensione del computer.

Fast Boot -  rende l'avvio del computer più rapido, saltando alcuni dei test sulla memoria che il BIOS esegue nella fase di POST (Power-On Self-Test), all'accensione del computer.

Infine, ci sono le opzioni relative alla priorità del boot (Boot option priorities), che permettono di scegliere l'ordine in cui eseguire il boot manager di Windows o la shell di configurazione di UEFI all'avvio del computer (di norma, dovrebbe esserci il boot manager di Windows al primo posto e poi la shell di UEFI).

per ulteriori info clicca qui